hellas verona calcio mercato

Hellas Verona

Quella del Verona è sicuramente una delle società di calcio più prestigiose, avendo una storia davvero molto importante: questo club, infatti, è stato fondato nel lontano 1903 con il nome di Associazione Calcio Hellas, oggi, invece, il nome completo della squadra è Hellas Verona Football Club. Il Verona è davvero un simbolo del calcio italiano, sia perché, come detto, vanta una storia ultracentenaria, sia perché ha rappresentato una presenza pressoché costante nel professionismo, sia per quanto riguarda il campionato di serie A che quello di serie B.

Come non citare, inoltre, la celebre stagione 1984-85, quando il Verona vinse lo scudetto superando squadre sulla carta molto più blasonate; quel titolo nazionale valse al Verona, peraltro, il curioso primato di unica squadra di una città non capoluogo di regione ad essersi aggiudicato lo scudetto a partire dal 1929, dunque da quando il campionato italiano di massima serie è a girone unico.

Per quanto riguarda i periodi sportivamente più critici, invece, si può ricordare il campionato 2006-2007, quando il Verona ha concluso il campionato di serie B agli ultimi posti ed è stato sconfitto ai play-off retrocedendo così in Lega Pro, dunque nella serie che anni fa era definita C1, dopo ben 64 anni. Anche l’anno seguente, a dispetto di ogni aspettativa, fu molto critico, ed il Verona riuscì ad evitare una seconda retrocessione soltanto nello spareggio salvezza. Nel palmarès del Verona ci sono inoltre delle partecipazioni a coppe europee: esattamente una alla Coppa dei Campioni, l’attuale Champions League, successiva all’anno in cui la squadra si aggiudicò lo scudetto, e due in Coppa UEFA, competizione che può essere associata all’odierna Europa League, anche se vi sono importanti differenze organizzative tra i due tornei. Il simbolo della squadra richiama i colori della città e propone il noto disegno dei “due mastini”, chiaramente ispirato al simbolo del Mastino della Scala, assolutamente significativo per la città di Verona.

La divisa di gioco del Verona ripropone gli stessi colori del suo simbolo, ovvero il giallo e il blu: nella divisa principale, ovvero quella indossata dalla squadra nelle partite casalinghe, questi due colori sono stati associati in diverso modo, dalla classica maglia a strisce verticali a quella blu con maniche gialle. Lo stadio dell’Hellas Verona è il Marcantonio Bentegodi, una struttura dalla suggestiva forma ellittica e dalla capienza molto grande che ospita, per quanto riguarda il campionato di calcio, anche le partite del Chievo Verona, senza tralasciare eventi di rugby, di calcio femminile, di atletica. Sebbene il numero medio di presenze negli stadi italiani sia calato negli ultimi anni, il Bentegodi riesce a richiamare migliaia di spettatori in occasione delle partite interne del Verona, e non sono affatto rare delle coreografie di grande effetto, soprattutto in occasione degli appuntamenti più importanti. In generale, la tifoseria del Verona è sicuramente una delle più calde d’Italia, ed in città la passione nei confronti di questa squadra dalla gloriosa storia è da sempre molto accesa. Da diversi anni ormai, l’Hellas Verona è stabilmente nel campionato di serie A, riuscendo ad ottenere la salvezza con largo anticipo e conseguendo degli ottimi piazzamenti. L’Hellas Verona è inoltre una società molto solida: in una fase in cui le crisi societarie non sono affatto rare nel mondo del calcio, il Verona ha sempre dimostrato una grande integrità, certamente dovuta ad una gestione finanziaria oculata. Anche il settore giovanile dell’Hellas Verona è certamente da considerarsi molto importante, ed il Verona è riuscito a rivendere in moltissime occasioni dei giovani calciatori con delle importanti plusvalenze, sia per quanto riguarda calciatori cresciuti nel proprio settore giovanile che calciatori acquistati direttamente per la prima squadra ed opportunamente valorizzati.